Torna alla pagina filologica

 

Inviate i vostri commenti

 

 

 

 

ARCHIVIO EVENTI

 

Incontri filologici del MARTEDI'
organizzati da Gi., Gi. & Gi.


 

Martedì 17 febbraio 2004, ore 15.00


Biblioteca del Polo Classico
Facoltà di Lettere e Filosofia
Università degli Studi di Napoli "Federico II"

 

G. Indelli introduce il seminario di
Stefano Martinelli Tempesta
(Università Statale di Milano)


Problemi di ecdotica isocratea: il caso del Panegirico.

 

Per uno strano paradosso Isocrate, uno fra gli autori più letti dall'antichità ai nostri giorni, certo uno di quelli che hanno avuto un ruolo di primaria importanza nell'educazione - non solo scolastica - di tutti i tempi, non ha goduto di una buona sorte nel rapporto con gli editori critici. Benché, infatti, già dagli anni Ottanta dell'Ottocento gli studi di Bürmann, Keil, Münscher e Drerup avessero ampiamente dipanato la matassa della tradizione manoscritta, giungendo a tracciare uno stemma codicum nella sostanza attendibile ancora oggi, Mathieu e Brémond, curatori dell'edizione critica di riferimento dagli anni Trenta del Novecento sino a pochi mesi fa (Paris, Les Belles Lettres, 1928-1962), non ne hanno tenuto conto e hanno prodotto un testo che ripete difetti e mancanze dell'edizione di Benseler e Blass (anteriore ai contributi di Bürmann, Keil, Münscher e Drerup). Questa situazione di empasse ecdotico non è stata superata neppure con la comparsa, pochi mesi or sono, presso l'editore Saur di Monaco, nella "Bibliotheca Teubneriana", dell'edizione di tutto Isocrate curata da Basil Mandilaras. Un nuovo esame della tradizione, oltre ad apportare importanti precisazioni al quadro tracciato da Bürmann, Keil, Münscher e Drerup, permette da un lato di evidenziare quali siano i problemi che l'editore critico del testo isocrateo deve affrontare, dall'altro di proporre alcuni criteri da seguire nel redigere un attendibile apparato e nell'operare scelte testuali criticamente fondate.

 

Nel corso dell'incontro saranno indicati calendario e titoli delle prossime relazioni. Chi desideri ulteriori informazioni sugli argomenti dei prossimi incontri ovvero chi voglia tenere un seminario può concordare la data con Giancarlo Abbamonte al seguente indirizzo email: giannamar@libero.it

 

Torna alla pagina GI.GI.GI.