MILANO

 

Occupata dai Longobardi nel 569 d. C., quindi da Carlo Magno, Milano mantenne una posizione di rilievo grazie ai suoi arcivescovi, capaci di avere grande influenza tra IX e X secolo presso i vari re d'Italia.
Riorganizzata dagli Ottoni, la cittÓ cominci˛ a darsi forme comunali almeno dal 1117, entrando in conflitto con l'Imperatore Federico Barbarossa fino al 1193.
Sconvolta da intestine lotte nobiliari, Milano divenne signoria dei Visconti, i quali ne ressero le sorti fino al 1450, quando il potere pass˛ nelle mani degli Sforza.
Dopo varie vicende, nel 1535 il ducato pass˛ nelle mani del re di Spagna, quindi dal 1706 agli Asburgo d'Austria, che l'ebbero fino al 1859, ad eccezione di una breve parentesi in cui Milano fu retta dal re di Sardegna, dal 1733 al 1736.

 

  Signori Periodo
     
  VISCONTI  
     
  OTTONE 1277 - 1278
  Anarchia 1278 - 1282
  OTTONE (2^ reggenza) 1282 - 1295
  MATTEO I 1287 - 1302
  MATTEO I (2^ reggenza) 1311 - 1322
  GALEAZZO I 1322 - 1327
  AZZONE o AZZO 1329 - 1339
  LUCHINO 1339 - 1349
  GIOVANNI 1339 - 1354
  MATTEO II 1354 - 1355
  GALEAZZO II 1354 - 1378
  BERNABO' 1354 - 1385
  GIAN GALEAZZO Signore 1378 - 1395
  GIAN GALEAZZO Duca 1395 - 1402
  GIOVANNI MARIA 1402 - 1412
  FILIPPO MARIA 1412 - 1447
     
  SFORZA  
     
  FRANCESCO I 1450 - 1466
  GALEAZZO MARIA 1466 - 1476
  GIAN GALEAZZO 1476 - 1494
  LUDOVICO MARIA detto il MORO 1494 - 1499
  LUDOVICO il MORO (2^ reggenza) 1500
  MASSIMILIANO 1512 - 1515
  FRANCESCO II (1^ reggenza) 1521 - 1524
  FRANCESCO II (2^ reggenza) 1525 - 1526
  FRANCESCO II (3^ reggenza) 1529 - 1536
 

Dal 1536 il Ducato viene avocato all'Impero da Carlo V di Spagna.